Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Organizzazione Di
Nuove Solidarietà
Home Sostienici per sostenere oltre Chiamata di Santo-Agostino

Chiamata di Santo-Agostino

Questo appello alla solidarietà non è dei giorni nostri: possiamo ascoltare Sant'Agostino (354-430), nato in Africa settentrionale, convertito al cristianesimo nel 386, ordinato vescovo d'Ippona nel 395, in uno dei suoi sermoni e sostituire la buona tavola, se sentiamo un appello interiore, con altri beni ai quali siamo troppo attaccati...

 

Ciò che per te è superfluo, dev'essere il necessario per i poveri. "Ma a me - tu dici - viene apparecchiata una tavola sontuosa, mi nutro di cibi molto costosi". Un povero invece di che cosa si nutre? Di cibi comuni! Mi dirai che i cibi raffinati lusingano il tuo palato in modo più gradevole. La mancanza d'appetito ti impedisce di mangiare? Non sai quanto è saporito un cibo condito dalla fame.


 

 

Fa' uso dei cibi squisiti, assai costosi, poiché hai questa abitudine, poiché non sei capace di nutrirti diversamente, poiché, se cambiassi abitudine, ti ammaleresti. Ti è concesso: fa' uso del superfluo, ma da' ai poveri il necessario; fa' uso di cose pregiate, ma da' ai poveri le cose di poco valore.


Il povero aspetta che tu apra la tua mano, ch'è stata fatta come la sua.

 

 

La mano di Dio vi ha creati nello stesso modo. Ha dato a voi la vita presente come un'unica via: siete compagni di viaggio, camminate per la medesima strada. Il povero non ha niente da portare; tu invece hai un carico troppo pesante. Perciò da' al povero parte di ciò che hai: così tu lo nutrirai e al contempo sosterrai un peso minore.
 

AGOSTINO (Sermoni – estratto)