Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Organizzazione Di
Nuove Solidarietà
Home Azioni & Progetti Progetti Nel 2015, nei luoghi dove la vita è dura, si avvalgono della nostra solidarietà.

Nel 2015, nei luoghi dove la vita è dura, si avvalgono della nostra solidarietà.

Attualmente sono in atto 3 progetti (vedi odn-solidarités.org). Il primo in Paraguay, ad Asunción: laboratori di espressione per far sì che bambini e ragazzi, che hanno condiviso i loro lavori con i bambini della Scuola Saint-Jean (ENC) di Parigi, sviluppino le loro capacità di apprendimento. Il secondo in Nicaragua: accompagnamento per l'impiego dei ragazzi della sezione di Segretariato della Scuola Tecnica di Redes. Il terzo in Argentina, per continuare a sostenere le famiglie di San Martín, allo scopo di eradicare la povertà nel nord del paese, regione abbandonata dallo Stato.

Per conoscere i 3 progetti avviati nel 2015, è sufficiente leggere uno dei dépliant della ODNs o consultare la pagina web: odn-olidarités.org

Anche quest'anno l'Africa è all'ordine del giorno e non soltanto per le sue necessità di aiuto, ma anche per farci riflettere sulle altre ingiustizie: vedi la Campagna 2015 cliccando sul pulsante “Quale solidarietà?”, nella pagina principale del sito.

 

Ciò che oggi bisogna risaltare

è l'iniziativa della Scuola Saint-Jean di lavoro condiviso con i laboratori di San Miguel, in una regione falcidiata dalle inondazioni: Asunción in Paraguay.

 

Questo è il racconto del Direttore della Scuola, Vincent Cavalier:

La Quaresima del 2015, ha rappresentato l'opportunità per gli alunni della scuola parigina di Saint- Jean di stabilire un primo contatto con il laboratorio di San Miguel, ad Asunción (Paraguay), che si occupa di bambini meno abbienti e che ha avuto l'idea di porli in contatto con i loro omologhi francesi.

 

Per superare le difficoltà della lingua, si è deciso inizialmente di dare priorità al disegno; il che ha consentito di conoscere i gusti reciproci mediante uno scambio di simboli.

 

L'iniziativa, che è stata un grande successo umano, si è avvalsa in gran misura delle possibilità offerte dai mezzi digitali, consentendo a entrambe le parti di arricchirsi con gli apporti e i particolari inviati attraverso la rete (foto, video, email).

 

 

In questo modo i bambini hanno potuto conoscersi e scoprire altre realtà. Conviene considerare il modo di promuovere questi incontri umani affinché non si limitino a date sporadiche del calendario liturgico, incentivando così una nuova solidarietà.